Mi sono appena fatto una doccia, e no non scrivo in differita, sono le 2:15 esattamente quando finisco questa prima frase. Il fatto di essere ancora sveglio non è però dovuto alla partita di oggi, credo. La sconfitta patita in casa per 2-0 ha lasciato senza dubbio il segno in questa strana domenica piovigginosa, ma non fino al punto di non riuscir a prendere sonno… La colpa non è forse nemmeno dell’afa, chi lo sa. Sta di fatto che rispetto a ieri sera la temperatura è scesa, ma all’interno del mio appartamento è effettivamente ancora troppo caldo, ed eccomi a scrivere in balcone!

Un micro commento della partita di oggi ci può stare…

Basta però discutere di quanto abbiamo giocato male, tenendo il pallone per buona parte della gara senza riuscire a renderci pericolosi… Per non parlare delle analisi di inizio stagione, tirando in ballo il famoso 1-3 patito contro l’Aston Villa due anni or sono. Ascoltando i commenti durante e dopo la partita e leggendo qualche articolo della stampa britannica tutti i giocatori dell’Arsenal sono stati criticati, anzi no Monreal no. Come se invece di solito spiccasse per un particolare apporto dato alla squadra. Non so voi, ma nonostante sia decisamente migliorato nel corso della scorsa stagione, io sulla fascia sinistra vorrei vedere Kieran Gibbs tutte le sante domeniche. Ma non è del laterale spagnolo che voglio spendere qualche parole, bensì del giovane centrocampista che si vede nella foto qui sopra, più precisamente in basso a destra. Non è perfettamente a fuoco, ma lo riconosciamo bene tutti, Oxlade Chamberlain.

Oggi mi è sembrato l’unico a voler soffrire, a correre e tentare di fare qualcosa. Il 2-0 è nato da una sua ripartenza errata, dettata sicuramente dalla foga e dalla fretta di trovare il pareggio. Mi ha un po’ ricordato quell’erroraccio contro il Monaco in Champions League lo scorso febbraio sul momentaneo 2-1, quando sulle ali dell’entusiasmo si era lanciato in avanti consegnando però la sfera agli avversari che poi in contropiede avevano chiuso i conti con il 3-1. Ma come dicevo Ox è stato, almeno per me, il migliore dei nostri, mostrando la giusta attitudine nonostante un pomeriggio da dimenticare per tutti i ragazzi. Se Ramsey, e Giroux, per non parlare della bella addormentata Ozil, ci avessero messo anche solo la metà della “garra” del giovane di Southampton non saremmo qui a discutere di un inizio stagionale da incubo.

In questa giornata negativa io ci vedo comunque la bella conferma di un Alex in crescita esponenziale, già mostrata nel pre campionato e confermata nonostante la sbandata della squadra anche contro il West Ham oggi, anzi no era già ieri, pomeriggio. Come spesso mi succede sarò forse troppo positivo, lo scrivo ma non ci credo, ma qualcosa di positivo si è visto anche oggi ed ora posso andare a dormire, sognando in anticipo quello che farà in futuro il nostro veloce e potente folletto del sud…

Notte 😉